Sei favorevole alla legalizzazione della cannabis?

Aggiornato il 23 novembre 2016 - Il dibattito è terminato il 9 gennaio 2017


53,4%
No
46,6%
URUGUAY-MARIJUANA-LEGALIZATION

Si ritorna a parlare di cannabis e legalizzazione. Tu che ne pensi?

Vota e spiegaci il perché della tua scelta

perché...


  • Eugenia Mateescu - si,per scopo medicali!
    09/01/2014
    0
  • Kis Moni - Si sono pro! affinché è illegale la malavita vive bene col spaccio e brutti giri poi chi non sa fare a meno problemi suoi
    12/01/2014
    0
  • Giovanni Sin Carrieri - Sono un uomo e so che questo sito è dedicato a voi donne, ma questo è un tema cui tengo quindi intervengo. Legalizzare? Si, punto e basta. A chi dice no faccio notare come tabacco e alcol siano infinitamente più dannosi per l'organismo e per la società. La cannabis si è dimostrata meno dannosa perfino di caffè e cibi grassi, che causano un gran numero di morti all'anno favorendo lo stress e gli infarti, quindi, se dite no a priori care signore siete solo delle ipocrite ignoranti! perché se droga volete chiamarla con disprezzo allora ESIGO che anche tabacco e alcol siano resi illegali, in quanto infinitamente più dannosi. Facce da ebeti quelli che fumano Marisa? Ok, incontra quegli ebeti a 70 anni, forse saranno un filo storditi ma meglio che totalmente rincoglioniti da un ictus causato dalle sigarette, o un bel tumore ai polmoni. Meglio sicuro anche di arrivare a 70 con il cuore reduce di molti interventi a causa del grasso che lo ostruisce, o con problemi di nervi e stress infinitamente amplificati dallo stress! A conti fatti, dite no al danno minore! Ridicolo!
    13/01/2014
    0
  • Nino Pidalà - si perchè la canapa non è una droga. si perchè la canapa cura. si perchè dalla canapa si possono ottenere infiniti materiali con minore impatto ambientale (carta, plastica, combustibile, fibre tessili ecc. ecc.) si perchè di canapa non è mai morto nessuno si perchè se dopo una giornata di lavoro voglio rilassarmi a casa con una canna, CHE CAXXO DI MALE FACCIO??
    13/01/2014
    1
  • Riccardo Murgia - La cannabis può portare molti benefici : 1) Meno soldi in nero a società mafiose; 2)Cura diverse malattie come l'emicrania, rallenta la crescita dei tumori, allevia i sintomi delle malattie croniche, previene l'alzheimer, cura il glaucoma, previene le convulsioni, aiuta chi è affetto da ADD e ADHD, può trattenere i sintomi della sclerosi multipla, aiuta ad alleviare i sintomi della sindrome premestruale e altre ancora, perciò non vedo il motivo in cui può fare del male! 3)Chi è lo stato per dire cosa possiamo o cosa non possiamo fare 4) Non ci sono morti per cannabis, al contrario di alcol e tabacco che ogni anno uccidono circa 2 milioni di abitanti!
    13/01/2014
    0
  • Andrea Massetti - si perchè la cannabis oltre ad essere una "droga", seppure meno pericolosa dell'alcool, ricordo che è un farmaco molto più efficace delle moderne medicine che secondo me contribuiscono solo a peggiorare la situazione di un malato
    13/01/2014
    0
  • Alessandro Prati - Si, legalizzano la cannabis lo stato avrebbe un ricavo di denaro enorme e la diminuzione di spese come la guerra alle droghe, risolveremo problemi come il riempimento delle carceri che secondo le analisi del dipartimento di Polizia Penitenziaria in Italia un carcerato costa mediamente 3.511 euro al mese. Di questi soldi però solo 255 euro vengono spesi per le esigenze del detenuto. Il resto serve ad alimentare il sistema penitenziario.(dati pubblicati sul web). Marijuana di stato, 8/10 euro al grammo equivale a dai 7 ai 10 miliardi l'anno di cui dai 0.5 ai 3 miliardi di reddito e anche a nuovi posti di lavoro perché l'erba è usata come medicinale per combattere l'aids, vincere vari tipi di cancro e tumori e tantissime altre cose (ho citato le più importanti per me). Parlate tanto che l'erba fa male, che crea disturbi molto forti, cambia la personalità, bugie, tutte bugie perché ci vogliono ignoranti, è vero esiste un estratto di resina che ha una proprietà di THC del 90% (a mio parere droga pesante questo estratto, non l'erba), esisto vari tipi di erba con vari percentuali di THC (basso, medio, alto) ma si può coltivare marijuana con alte concentrazioni di CBD ovvero il cannabidiolo che secondo vari studi accertati (non in Italia per fortuna) pare che allevi dolore, consentendoci così di buttare via tutte quelle medicine (Schifezze) che ci prescrivono e consumare un prodotto naturale che fumandolo non provoca danni ai nostri polmoni, gola ecc. Dite che fa male? beh certo se fumi erba mischiata all'ammoniaca ci credo, se fumi hashish mischiato alla cera delle scarpe ti credo, in Italia siamo sopra al 20% di fumatori di marijuana 3 posto in classifica in europa, (primo Repubblica Ceca 29%, secondo Spagna 24%) pensando che non è neanche legale è tanto. La canapa può essere utilizzata per produrre tantissime materie tessili, tantissime, inquinando quasi nulla, perché dobbiamo inquinare per produrre? Diventiamo più responsabili, L'Italia riceverebbe anche enormi ondate di turisti da tutto il mondo e secondo me, secondo un interessamento e informazioni adeguate, l'Italia legalizzandola trarrebbe un enorme vantaggio economico, diminuendo enormemente le spese nella guerra delle droghe e soldi inutilmente spesi per condurre indagini inutili a mio parere. Votate si per un futuro più naturale e sopratutto prima di votare, pensateci con la vostra di testa, analizzando con la vostra testa tutti gli elementi, informandovi, non ascoltando sempre e solo quello che ci dicono.
    13/01/2014
    0
  • Andrea Martini - Viviamo in un paese cattolico e ogni pianta che c'è sulla terra è stata creata da Dio in teoria quindi in teoria è anche anti cristiano che la cannabis sia illegale. Il secolo scorso nel nostro paese veniva coltivata enormemente ed era assai rispettata. E' una cosa illogica e anticristiana mantenerla illegale. Non è stato registrato nessun caso di morte nella storia dell'umanità legato alla cannabis perchè non uccide ed è milioni di volte meno tossica di molte cose che oggi sono legali (alcool,tabacco,medicinali). E' ora di cambiare veramente. Basta a questo scempio!
    13/01/2014
    0
  • Gianluca Romano - Non se ne può più di queste ipocrisia...alcol non e ne un alimento,ne un medicinale e genera infiniti danni...la canapa non a ucciso mai nessuno,non e una neuro tossina ,e un medicinale,un alimento e tanto altro ... il proibizionismo e un astuto inganno,pensato da menti diaboliche,per interessi e molteplici altri interessi ... hanno generato una guerra ed una violenza folle ... potrò dire a mio figlio,fumo canapa per curarmi,e non per drogarmi,chi parla ancora di droghe,invoglia proprio i più giovani,i quali,amano il gusto del proibito,quindi, trasgredire,NON esistono droghe,esistono le sostanze,ogni una con le sue caratteristiche e problematiche,se abusate...il problema non sono le sostanze,ma i vissuti delle persone,e le problematiche individuali..un semplice concetto..tutti coloro che arrivano ad abusare di sostanze,anno serie problematiche,ora,anche se non fossero reperibili le sostanze vietate,l'uso si sposterebbe semplicemente sull'alcol,e cosa cambierebbe,solo il nome della dipendenza,invece che cocainomane o eroinomane li chiamiamo tutti alcolizzati,e c'e da tener presente anche,che come con l'alcol,la maggioranza delle persone lo consuma in maniera moderata,saltuaria e consapevole,cosi accade con tutte le sostanze,solo una piccola parte ne dipende,il resto,non avrà di certo la vita rovinate da tale uso,sempre che il proibizionismo non ci metta lo zampino... inoltre desidero che mio figlio non cresca nell'incoerenza,ed e anche una questione di principio (nessuno insegna ai propri figli che bere e buona cosa,nonostante l'alcol sia legale,e si può anche far tanto per ridurne il consumo,divieto pubblicità,sulle etichette come per il tabacco,devono esserci le controindicazioni,visto che e prima causa di incidenti, dipendenza ,e violenza a differenza di altre sostanze,e questo e dovuto alla peculiarità e all'affetto della sostanza stessa,cosa che non accade con la canapa,vi lascio alle parole di un politico,che condivido a pieno ... ma io sarei per legalizzare tutti gli stupefacenti. Se la mia salute appartiene a me e non allo Stato, perche' non dovrei assumere sostanze a me nocive? Lo Stato ha diritto e forse anche il dovere di dissuadermi ma non ha diritto di impedirmi con la forza di farlo e tanto meno di mettermi in galera, perche' io non ho fatto male a nessuno". Fino alla Prima guerra mondiale la vendita degli stupefacenti era lecita …. Se qualcuno si preoccupa della ricaduta sul sistema sanitario … le tasse su questi prodotti ,coprono di gran lunga i danni … ed i consumatori,sono tutelati,dal controllo,invece oggi con le droghe pesanti,si ammalano quasi tutti di Aids ed epatiti c,hanno sterminato milioni di persone nel mondo,per le condizioni in cui hanno obbligato i consumatori,ed oggi si pagano fior di quattrini per le cure,avendo datogli una vera mano ad uscirne,come dire,una persona si aiuta creandogli ancora più problemi e facendolo morire,molto prima di quello che avrebbero potuto fare le sostanze… ma poi vi rendete conto in che schifo si crescono i figli … violenza,corruzione,riciclaggio,soldi reinvestiti in altre attività criminali,terrorismo,armi guerre,milioni di cittadini incarcerati,perseguitati,giustizia bloccata,e tanto altro,sono stanco anche di ripeterlo,per non parlare dell’ambiente e delle esperienze che si fanno vivere a queste persone … basta basta basta con questo crimine contro l’umanità,qualche potente si fa i soldini,il resto sono tutti poveracci,e anche un modo per tenere buoni e sotto ricatto Milioni di persone,spesso di nazionalità ben precise,come accade in America,li le carceri sono private,figuriamoci che si e scoperto che si facevano arresti per mantenere le quote di detenuti alte,ovviamente i reati prescelti erano possesso di sostanze … quindi un bacino infinito ! RIFLETTETE PER IL BENE DEI VOSTRI FIGLI !
    13/01/2014
    0
  • Gianluca Romano - Dimenticavo ... la prima sostanza con la quale tutti anno iniziato ad alterare il proprio stato di coscienza e l'alcol ,e tutti coloro che poi passano ad altre sostanze,se per caso non avrebbero potuto accedervi,avrebbero continuato con con l'alcol e chi e portato ad abusare delle sostanze proibite,avrebbe cambiato solo il nome,da eroinomane cocainomane si chiamavano tutti alcolizzati ,la canapa non la menziono perche non e nemmeno accostabile all'alcol,sostanza pesante,qualcuno la chiamerebbe droga,ma cerco di non usare questa parola,perche incentiva l'uso,e tutta la cultura che se ne e creata dietro ... che senso a fare una guerra fraticida,e violentissima,quando una delle più dannose e legale ? cosa volete insegnare... la follia umana ... nessuna società può essere distrutta da una sostanza,e meno che,chi siede ai posti alti,non lo decida,come successe con l'alcol per gli indiani ... privati di terra,cultura ed inondati di acqua di fuoco,oppure la cosi detta guerra dell'oppio,periodo nel quale,fu imposta la vendita di tale sostanza in cina,con lo scopo preciso,di generare danni ... chi prefigura scenari apocalittici MENTE SPUDORATAMENTE e sicuramente avrà interessi in cuello che dice ,del resto in tutti quei paesi dove si e più tolleranti,le cose vanno molto meglio...chi sa perche?le sostanze sono già libere,chi a interesse a procurarsele,non a problemi ,l'unico problema sono i soldi ... paradossalmente chi e per la proibizione,vuol male alla società tutta,ed in primis ai propri figli ... basta usare il cervello e la voglia di sapere,capire e tutti possono riuscire a vedere quanto sia criminale l'inganno proibizionista ... giudicare le persone in base alle sostanze che assumono e profondamente RAZZISTA ... sono bastati pochi anni di internet,e la cessazione da parte del proibizionismo,del monopolio sulle notizie,per far si che i cittadini ignari,aprissero gli occhi ... la frase più ipocrita che si sente sempre e ... alcol e "droghe"... come a voler far passare l'idea che l'alcol per chi sa quale magia, non venga visto come una "droga"... dove viene legalizata la canapa,calano gli incidenti,perche cala anche l'uso di alcol,le lobby contro questa pianta sono ,petrolieri,specialmente a gli inizi del divieto,farmaceutiche,produttori di alcol vino ecc ovviamente la lobby proibizionistica,i riciclatori,alta finanza,e tanti altri,la canapa doverebbe costare 20 centesimi al grammo,vista la sua facilità di produzione,pensate che speculazione,l'unico paese degno di parlar di legalizzazione, dovrebbe essere l'Uruguay,un euro al gramo in farmacia senza speculazioni,mentre i signoroni proibizionisti,da un eccesso ci porteranno forse ad un altro,legge di natura,ed ancora oggi,invece di collaborare ad una legalizzazione con regole ben precise,continuano a bleterare ed ingannare,preparando la strada,per qualche legalizzazione vergognosa,tipo quella del gioco d'azzardo,e sloot machine,dove si stanno riciclando denari a pazzo,e dove ci sono anche loro firme,per questa porcata,legalizare con regole di buon senso e una cosa ,legalizzare,incentivando le vendite,cosi si mangia tutti e di più,non vietando le pubblicità ecc e una VERGOGNA !
    13/01/2014
    0
  • Mirko della Schiava - A favore per i molteplici usi a scopo medico e per i tantissimi usi a scopo industriale che porterebbero una rivoluzione economica industriale.
    14/01/2014
    0
  • Paolo Ballot - Favorevole alla legalizzazione e regolamentazione. Colpo alle mafie, minore spesa dello stato per lotta e mantenimento dei detenuti, protezione dei minori che sono suscettibili a danni. Però come per l'alcool limitazioni per chi guida.
    29/01/2014
    0
  • Stephanie Macchiavello - Assolutamente si, anche gli aromi da cucina sono droghe a sti punti!!! Ci sarebbe meno delinquenza in giro per le strade e sarebbe piu' controllata in questo modo.
    13/02/2014
    0
  • Marilena Gottardi - sono per il si, solo ed escusivamente per uso medicamentoso, penso a chi ha un tumore doloroso come quello ai polmoni o allo stomaco, è utile per alleviare i dolori e non è forte come la morfina che comunque viene liberamente usata negli ospedali...dunque anche quella è una droga ... eppure è giusto usarla in certi casi...
    13/02/2014
    0
  • Mavila Vargas - Cosi non ci sono spacciatori per strade,niente monopoli,pero dobb. iamo essere responsabili del suo utilizzo,forse si sacrifichera' una generazione.Ricordiamoci il secolo scorso con l'alcool.
    23/08/2016
    0
  • Mavila Vargas - Ricordiamoci del alcool,forse si sacrifichera' una generazione.
    23/08/2016
    0
  • Mikhail Ksendzovsky - SONO COMPLETTAMENTE D'ACCORDO CON LA POLITICA RADICALE, CHE RIGUARDA LEGALIZZAZIONE DI TUTTE LE DROGHE. Michele - 62 anni. CON RISPETTO!
    25/08/2016
    0
  • Severino Mingroni - Non assumerò mai cannabis in nessun modo, ma capisco benissimo una persona mia compagna di sventura che l'assume per sopportare la nostra vita infernale. Per questo pure non capirò mai i vari oppositori parlamentari della legalizzazione cannabis. Per la cronaca, abbiamo la infernale sindrome di locked-in, come Jean Dominique Bauby del libro e film omonimo LO SCAFANDRO E LA FARFALLA! Severino Mingroni www.severinomingroni.it PS Se mi pubblicate, mandatemi una copia a pagamento al ricevimento di quel numero a: Severino Mingroni vico Montaniera 49 66043 Casoli - Chieti
    30/08/2016
    0
  • Monica Montagnoli - sono favorevole ogni malato dovrebbe avere il diritto si piantarsela a casa per non prendere robaccia fuori. poi si discute tanto di cannabis ma parliamo di quante morti crea l'alcool e il tabacco ma più l'alcool e ci stupiamo di una pianta naturale ma fatemi il favore signori politici.
    25/09/2016
    0
  • Paolo Porcari - Perchè bere e guidare, mentre puoi fumare e volare? cit.
    29/09/2016
    0
  • Simona Liubicich - Assolutamente sì. La cannabis legale sarebbe soggetta a specifici controlli da parte degli organi competenti. In caso contrario si rischiano prodotti tagliati con sostanze chimiche che potrebb rivelarsi pericolose, anche mortali. Tutto questo discorso sempre in un registro di esclusivo tipo medico. La droga è droga, mai legale sulle strade.
    19/10/2016
    0
  • Sergio Russo - Legalizzare perche' 40 anni di proibizionismo hanno solo peggiorato le cose, vedi le carceri piene di semplici cosumatori, l ' intasamento del sistema giudiziario e il sempre piu frequente bisogno dell uso terapeutico della cannabis male gestito. E' scientificamente provato che ha effetti collaterali molto minori del tabacco o dell alcol. Uso terapeutico dovrebbe essere di libero accesso sotto prescrizione medica al piu' presto. Cordiali saluti. Sergio
    28/10/2016
    0
  • Fontana Oreste - Le Chat Di Classe Ed Riunioni Di Classe In Chat,Sono Controproducenti,Fanno Perdere il Senso Della Libertà Dell'Individuo Ed Della Persona Singola Ed Del Gruppo Che Si E'Creato Ad Scuola.
    23/11/2016
    0

No perché...


  • Anna Grottola - non robero il cazzo
    09/01/2014
    4
  • Serena Dipasquale - lo so che chi vuole lo fa lo stesso ma cosi e come dire che la cannabis non e una droga....e poi e un incentivo in più a prenderla come se non ci fossero conseguenze...invece bisognerebbe informare di più i giovani sugli effetti devastanti che a lungo termine puo portare
    12/01/2014
    5
  • Marisa Milani - NO perchè è pur sempre una droga,conosco chi già la usa e hanno sempre una faccia da ebeti. Mi preoccupa una generazione di ebeti! Per scopi terapeutici è un altro discorso.
    12/01/2014
    6
  • Annunciata Comensoli - Se l'Olanda ha fatto passi indietro un motivo ci sarà. A parte che personalmente penso sia la via verso la cocaina che prima o poi sostituirà la cannabis. E di questo uso e abuso ( non credo alla gestione e al controllo personale che è pura utopia...) mi sembra che le famiglie ne stiano pagando già un prezzo molto alto in vite umane: dagli incidenti stradali alle stragi famigliari e non.
    21/05/2014
    0
  • Cinzia Bruzzese - La cannabis crea dipendenza come qualsiasi altra droga;definita droga leggera provoca comunque effetti sul sistema nervoso. Conosco persone della mia città che dopo un uso sconsiderato nell'adolescenza soffrono di amnesie e attacchi di panico.
    19/08/2016
    0
  • Giusy Bucalo - no
    10/10/2016
    0